Post

Il miglior investimento di tutti i tempi secondo Warren Buffett

Immagine
Alla fine è uno solo l’investimento ideale, quello che non si può battere, che non può essere tassato, che l’inflazione non può erodere, che nessuno può portarti via: investi tutto quello che hai in te stesso!
1 Impara il più possibile
Non smettere mai di imparare. Se devi prepararti ad una impresa non perderci dieci minuti o dieci ore: mettici tutta la vita.

2 Sii sempre te stesso
Quando parli con gli altri, racconta le tue esperienze: fare un discorso personale è la via più breve per conquistare le persone.

3 Prendi appunti, ma non pensare di scrivere la tua vita
La vita la puoi programmare quanto vuoi, ma devi viverla momento per momento.

4 Sii sempre entusiasta
Quando fai le cose, sorridi. Un sorriso è la differenza fra la mediocrità e il successo.

Jan Palach

Immagine
Jan Palach (11 agosto 1948 - 19 gennaio 1969) è stato uno studente ceco di storia e economia politica presso l'Università di Praga. La sua auto-immolazione fu una protesta politica contro la fine della Primavera di Praga e l'invasione della Cecoslovacchia del 1968 da parte degli eserciti del Patto di Varsavia.
Nell'agosto 1968, l'Unione Sovietica invase la Cecoslovacchia per annientare le riforme liberalizzanti del governo di Alexander Dubček durante quella che era conosciuta come la Primavera di Praga.
Palach, nato a Praga, decise di sacrificarsi per protestare contro l'invasione e di darsi fuoco, in Piazza Venceslao, il 16 gennaio 1969.
Secondo una lettera inviata a diversi personaggi pubblici, era stata istituita un'intera organizzazione di resistenza clandestina allo scopo di praticare l'auto-immolazione fino a quando le loro richieste non fossero soddisfatte; tuttavia, sembra che un tale gruppo non sia mai esistito.
Le richieste dichiarate nella letter…

Le ricchezze petrolifere sollevano la Guyana

Immagine
Il 2019 si preannuncia come un anno di grande speranza per la Guyana, il secondo paese più povero del Sud America (dopo la Bolivia).
All'inizio del prossimo anno, il petrolio dovrebbe iniziare a fluire dalle vaste riserve offshore scoperte da un consorzio guidato da ExxonMobil, una società americana. Entro il 2025 spera di estrarre 750.000 barili al giorno. Ciò equivale a un valore di $ 15 miliardi all'anno a prezzi correnti, quadruplicando il PIL attuale della Guyana. Il governo otterrà un guadagno inaspettato che potrebbe trasformare le fortune delle 750.000 persone della Guyana.
Ora la politica ha fornito un colpo di scena. Il 22 dicembre il governo del presidente David Granger ha perso un voto di fiducia quando un parlamentare della sua coalizione ha espresso il suo dissenso. Secondo la costituzione, le elezioni presidenziali e legislative devono tenersi entro tre mesi. Finora, nessuna data è stata fissata.
Il petro-cash solleva la posta in gioco. Qualsiasi partito è al go…

Le virtù dell'ozio

Immagine
Sono una persona pigra. Questo sorprende alcune persone, soprattutto considerando che scrivo libri di produttività per vivere.
Mi piace prendere un giorno di pausa, per esempio. Dimentica le avventure: la mia preferenza per il tempo libero è quella di sdraiarmi sul divano, guardare i documentari e leggere.
E una settimana libera? Sono il tipo di persona che preferisce rimanere a casa e mangiare la pizza piuttosto che viaggiare per il mondo. Fortunatamente per me, questa pigrizia è proprio ciò che mi rende così produttivo. E questo è un fatto supportato dalla scienza.
La pigrizia è un'arte perduta. Non intendo pigrizia nel senso di riempire ogni momento con distrazione irragionevole. Intendo la giusta pigrizia, quando scegliamo di non fare nulla.
In un mondo di costante distrazione, raramente mettiamo i nostri paletti mentali. Invece, passiamo il nostro tempo libero a rimbalzare tra nuove distrazioni - passando dalla verifica della nostra posta elettronica, alla lettura delle notiz…

Il gatto e la volpe

Immagine
Erano giunti piú che a mezza strada quando la Volpe, fermandosi di punto in bianco, disse al burattino:
— Vuoi raddoppiare le tue monete d’oro?
— Cioè?
— Vuoi tu, di cinque miserabili zecchini, farne cento, mille, duemila?
— Magari! e la maniera?
— La maniera è facilissima. Invece di tornartene a casa tua, dovresti venir con noi.
— E dove mi volete condurre?
— Nel paese dei Barbagianni. —

Pinocchio ci pensò un poco, e poi disse risolutamente:
— No, non ci voglio venire. Oramai sono vicino a casa, e voglio andarmene a casa, dove c’è il mio babbo che m’aspetta. Chi lo sa, povero vecchio, quanto ha sospirato ieri, a non vedermi tornare. Pur troppo io sono stato un figliolo cattivo, e il Grillo-parlante aveva ragione quando diceva: «i ragazzi disobbedienti non possono aver bene in questo mondo». E io l’ho provato a mie spese, perché mi sono capitate dimolte disgrazie, e anche ieri sera in casa di Mangiafoco, ho corso pericolo... Brrr! mi viene i bordoni soltanto a pensarci!

— Du…

Trilussa

Immagine
Il 26 ottobre del 1871 nasceva a Roma Trilussa, pseudonimo anagrammatico di Carlo Alberto Salustri (salustri – trilussa), poeta, scrittore e giornalista italiano, celebre per i suoi versi in dialetto romanesco e per lo stile satirico e dissacrante degli usi e dei costumi della borghesia e della piccola borghesia della sua epoca.
Le prime pubblicazioni di Trilussa, prevalentemente sonetti, risalgono agli anni intorno al 1890, soprattutto sul quotidiano romano Il Messaggero, col quale collaborerà per molti anni. La prima pubblicazione libraria è del 1889: “Stelle de Roma. Versi romaneschi”. Seguiranno poi moltissime raccolte tra cui “Quaranta sonetti romaneschi” (1894), “Favole romanesche” (1901), “Sonetti romaneschi” (1909), “Omini e bestie” (1914) e il celebre poemetto “La vispa Teresa” (1917). Durante gli anni del fascismo Trilussa non solo non prese mai la tessera del partito fascista, ma riuscì a non subire conseguenze per il fatto di dichiararsi sempre non-fascista (pure se mai si…