Jan Palach

Jan Palach (11 agosto 1948 - 19 gennaio 1969) è stato uno studente ceco di storia e economia politica presso l'Università di Praga. La sua auto-immolazione fu una protesta politica contro la fine della Primavera di Praga e l'invasione della Cecoslovacchia del 1968 da parte degli eserciti del Patto di Varsavia.
Nell'agosto 1968, l'Unione Sovietica invase la Cecoslovacchia per annientare le riforme liberalizzanti del governo di Alexander Dubček durante quella che era conosciuta come la Primavera di Praga.
Palach, nato a Praga, decise di sacrificarsi per protestare contro l'invasione e di darsi fuoco, in Piazza Venceslao, il 16 gennaio 1969.
Secondo una lettera inviata a diversi personaggi pubblici, era stata istituita un'intera organizzazione di resistenza clandestina allo scopo di praticare l'auto-immolazione fino a quando le loro richieste non fossero soddisfatte; tuttavia, sembra che un tale gruppo non sia mai esistito.
Le richieste dichiarate nella lettera erano l'abolizione della censura e l'arresto della distribuzione di Zprávy, il giornale ufficiale delle forze di occupazione sovietiche.
Inoltre, la lettera invitava i popoli ceco e slovacco a fare uno sciopero generale a sostegno di queste richieste.
Una precedente bozza della lettera che Palach scrisse chiese anche le dimissioni di un certo numero di politici filo-sovietici, ma quella richiesta non è arrivata alla versione finale, che includeva l'osservazione che "le nostre richieste non sono estreme, al contrario".
Palach è morto dalle sue ustioni parecchi giorni dopo il suo atto, all'ospedale.
Sul letto di morte, fu visitato da una conoscente femminile del suo college e da un capo studentesco, al quale aveva indirizzato una delle copie della sua lettera.
È stato riferito che aveva pregato gli altri di non fare ciò che aveva fatto, ma invece di continuare la lotta con altri mezzi, anche se è stato messo in dubbio che l'abbia detto davvero.
I funerali di Palach si trasformarono in una grande protesta contro l'occupazione.
Un mese dopo (il 25 febbraio), un altro studente, Jan Zajíc , si è bruciato a morte nello stesso posto.
Questo fu seguito nell'aprile dello stesso anno da Evžen Plocek a Jihlava e da altri.

Post popolari in questo blog

Come nascono i soldi?

Reddito di cittadinanza: tutte le informazioni